I Padroni (del nulla) del DIGITALE

Avevo in mente da tempo di scrivere questo articolo, perché, sempre di più nell’ambito del DIGITALE, senza fare distinzioni tra i vari Protocolli di trasmissione (D-Star, DMR o Fusion) si è diffusa la febbre del Reflector, del ripetitore dei segnali digitali sulla rete internet ed a cui poi si collegano gli utenti tramite HOTSPOT o a cui vengono collegati i ponti radio tramite i Gateway.

I ponti radio analogici in VHF prima e in UHF dopo hanno permesso collegamenti a media distanza. Oggi con i ponti radio digitali, puoi collegare qualsiasi nazione del mondo, ma hai bisogno di un reflector, ad esempio il famoso ICOM REF030 modulo C, americano a cui è necessario collegare il Gateway per veicolare il segnale del ponte radio in D-STAR, su internet e purtroppo chi ha acquista un ponte radio D-STAR, in Italia,  negli anni passati e non aveva le conoscenze necessarie ( che tra l’altro non sono tante e di livello superiore) per farlo funzionare ed eseguire la manutenzione software ( gli aggiornamenti dei vari software necessari al funzionamento) è stato costretto a rivolgersi ad un gestore (non padrone)  di un Reflector ICOM ( nota 1 ) che desse al ponte radio manutenzione in cambio del collegamento del ponte a quello specifico Reflector, che faceva sentire il gestore “PADRONE (DEL NULLA) DEL DIGITALE”.

In questo modo in Italia si sono create aggregazioni di radioamatori che per parlare sul Digitale, sono costretti a secondo la  zona d’italia (Zona 0 – Zona 8, 9 – Zona 5 – Zona 2 ecc.) a collegarsi a ponti radio digitali che spesso non possono essere commutati su altri Reflector. Vi sono sono gestori (che affitano di Reflector che negli anni passati, ed ancora oggi, ne ha fatto una ragione di vita e di vanto in frequenza e nella vita quotidiana.

( nota 1): gestori di Reflector ICOM, che pur di avere potere nel DIGITALE, affittano ad esempio “Aruba Smart cloud server a meno di 5 euro al mese” e si fanno installare poi, da un preposto della ICOM il software proprietario della ICOM,  Reflector DPLUS REF030 Reflector System – DREFD version 1.32 a cui viene assegnato un numero progressivo ed un DNS comune a tutti i Reflector DPLUS ICOM, ad esempio REF030 americano o a quelli famosi nostrani REF068 per tanti anni riferimento italiano.

La proliferazione e diffuzione dei Reflector ……

I saputelli e professori “ON-AIR” e sui vari gruppi presenti sui social media, che si avvalgono dei contenuti presenti su internet, perché non avendo nessuna formazione professionale  nel settore informatico e delle telecomunicazioni, si avvalgono delle guide presenti sulla rete internet per dare lezione ad altri leggendo gli appunti archiviati, perchè non ricordano, come si esegue una certa procedura.

Senza offesa a nessun collega, radiomatore (se è degno di chiamarsi tale) ne sapeva di più Geglielmo Marconi, Padre della Radio e delle prime trasmissioni elettromagnetiche a media e lunga distanza e che per prima di tutti aveva, intuito che vi era una strato dell’atmosfera (ionosfera) che rifletteva le onde elettromagnetiche, permettendo di superare la curvatura terrestre, stavo dicendo, ne sapeva di più Geglielmo Marconi, che alcuni “professori dell’etere”, oggi dopo oltre 100 anni.

73 IU8CRI

Precedente Raspberry Pi DVMEGA - DV4Mini - BlueDV - ircDDB Gateway e Repeater - MMDVM Successivo Omaggio a Guglielmo Marconi