NUOVO DOPPIO SCARICATORE TIPO1 SU SPINA 16A

NUOVO DOPPIO SCARICATORE TIPO1 SU SPINA 16A

SULLA LINEA ELETTRICA CHE ALIMENTA LA PRESA DOV’É COLLEGATO LO SCARICATORE, CIOÉ A MONTE DELLO SCARICATORE, VI DEVE ESSERE UN INTERRUTTORE MAGNETOTERMICO O INTERRUTTORE DIFFERENZIALE MAGNETOTERMICO DA 16 AMPERE CHE INTERVIENE QUANDO SI ATTIVA LO SCARICATORE.

NUOVO DOPPIO SCARICATORE TIPO1 SU SPINA 16A

Costo totale della realizzazione 3,64 €

La sperimentazione ormai è attiva da mesi e nel corso dei perfezionamenti di tali dispositivi, ho realizzato una seconda Spina da 16A, per ospitare meglio i due grossi scaricatori, realizzando così un SPD (acronimo aglosassone di Surge Protective Device) di TIPO1(nota a piè pagina), con due spinterometri a gas molto potenti e affidabili, da utilizzare dove vi è la necessità di proteggere da forti sovratensioni le apparecchiature. Resta ferma le necessità di avere una messa a terra efficiente che permetterà al doppio scaricatore, di inviare al collegamento di messa a terra, la sovratensione e  di cortocircuitarla in modo tale, che non arrivi all’apparecchio, a cui è collegato a protezione.

Si collega allo stesso modo della realizzazione precedente, tramite una presa tripla la foto rende bene l’idea.

Ecco lo scaricatore di sovratensione accoppiato alla presa tripla.

Queste sono le  specifiche dello spinterometro, con la scheda tecnica completa epcos_b88069x2380s102_gas-discharge-tube-350v : Evidenzio una delle tante caratteristiche dello scaricatore, che è in grado di eseguire fino a 300 interventi di protezione con tensioni impulsive, tipo 10/1000 μs di 200 Ampere ciascuna, leggendo la scheda tecnica si scoprono altre specifiche interessanti di questo scaricatore a gas. Lo scaricatore è reperibile a 1,57 euro, presso la Digikey Italia.

Spinterometro a gas con specifiche di TIPO1
Specifiche tecniche dello spinterometro certificate dal produttore e tradotte in Italiano per una maggiore comprensione della caratteristiche tecniche, dove il riquadro in rosso evidenzia la vita di servizio della spinterometro e la linea blu, evidenzia le specifiche di TIPO1.

Questo è lo schema elettrico di principio del doppio scaricatore di TIPO 1

Nell’installare il doppio scaricatore di sovratensioni, non ha importanza su come viene collegato, FaseNeutro o viceversa, perché è in grado di trasferire sia le eventuali sovratensioni che arrivano sulla Fase, che quelle che arrivano al Neutro, cortocircuitando le sovratensioni direttamente sulla messa a terra. Questo scaricatore è collegato al mio impianto elettrico da più di un mese e già due volte è intervenuto, durante un temporale, con forte attività elettrica e la seconda volta una mattina mentre scrivevo un articolo per il blog, evidentemente vi era stata una sovratensione (Spike o disturbi) presente sulla rete elettrica.

Buona lettura e al prossimo articolo da Antonio IU8CRI.

Note a piè pagina:

TIPO 1

Costruiti per sopportare correnti di fulmine, sono provati con una corrente di test con forma d’onda 10/350 microsecondi. Possono gestire correnti di fulmine e quindi sono utilizzati dove il rischio di fulminazione diretta è elevato: all’ingresso delle linee di alimentazione in strutture dotate di LPS esterno,(o impianto di protezione contro le scariche atmosferiche dirette) sulle linee aeree entranti nelle strutture con l’ultimo tratto interrato inferiore a 150 m e sui quadri elettrici sia primari che secondari collegati all’LPS esterno (o impianto di protezione contro le scariche atmosferiche dirette).

Articoli correlati:

COSTRUZIONE DI UNA SEMPLICE PROTEZIONE SOVRATENSIONE DI TIPO 3 in una spina

FULMINAZIONE DIRETTA E INDIRETTA – STUDIO DELLE SOVRATENSIONI

 

APPROFONDIMENTO – Categorie di sovratensioni presenti sulla rete elettrica – Effetti sugli apparati elettronici

 

Pubblico questo mio approfondimento, relativamente alla protezione da sovratensioni esclusivamente per condividere le mie sperimentazioni e soluzioni che ho adottato per mio uso e consumo e non vuole essere, ne una guida, ne un riferimento per la realizzazione in proprio di scaricatori di sovratensione o di apparecchi simili. Ciascuno dei lettori potrà utilizzare come meglio crede le mie sperimentazione, ma a suo rischio e pericolo, sollevando il sottoscritto autore dell’articolo da qualunque responsabilità. Trattandosi di realizzazioni di apparati sperimentali che ho già realizzato o realizzerò successivamente alla pubblicazione del presente articolo, non sono apparati destinati all’uso in private abitazioni o in altri ambienti di lavoro, ma esclusivamente ad uso didattico-sperimentale.

Precedente Curiosità - VOLI AEREI DI TUTTO IL MONDO IN TEMPO REALE Successivo Come Costruire una Stazione KiwiSDR - Prima Puntata