INFORMATICA – Nuova Vita a Notebook e PC

Molti utenti di Notebook o PC fissi con processori datati (tipo Intel Core Duo) pensano che il problema della lentezza del computer nell’avviare il sistema operativo Windows, oppure la velocità con cui apre i file, è dovuta alla vecchiaia del Processore e molti sono convinti che un nuovo Processore, ad esempio, Intel i3 o i5 risolverebbe il problema! NIENTE DI PIU’ SBAGLIATO, il collo di bottiglia, cioè dove l’elaborazione dei dati si rallenta è l’Hard Disk obsoleto e di vecchia concezione, elettromeccanico e con dischi magnetici.

La soluzione è installare un bell’ Hard Disk a stato solido SSD da 250 Gb e la velocità di elaborazione è garantita e percepibile. Windows su Hard Disk magnetici, si avvia in 1 o 2 minuti o più, su Hard Disk a stato solido SSD, non occorrono più di 15, 20 secondi, non minuti. Aprire Firefox su vecchi PC è necessario anche qualche minuto, su Hard Disk a stato solido SSD, qualche secondo.

Ma la spesa vale l’impresa? Si certamente sostituire il vecchio hard disk con un hard disk a stato solido SSD, per uno da 120 Gb costa 59,00 Euro LINK Amazon , un SSD 250 ne costa  82,90 Euro   LINK Amazon.

Segue un video ripreso dalla rete, che evidenzia in modo chiaro i tempi di caricamento di un HDD tradizionale e quelli di un SSD.

Per eseguire il trasferimento dei dati dal vecchio Hard Disk, al NUOVO SSD, si può utilizzare il software Renee Becca 2017, di cui parlo nel mio articolo WINDOWS – Back-Up – Copia dei Dati LINK, che provvede a fare la copia dal vecchio Hard Disk al nuovo SSD e trasferisce anche il sistema operativo Windows. La funzione si chiama System Redeploy, presente in Renee Becca 2017.

Più veloci della luce con l’SSD!

Antonio FLAMMIA, Perito Informatico, Perito in Elettronica e Radioamatore IU8CRI.

Precedente WINDOWS - BackUp - Copia dei Dati Successivo Modalità per conseguire la patente di operatore radioamatoriale.