Raspberry Pi VIDEOSORVEGLIANZA

Raspberry Pi VIDEOSORVEGLIANZA

In questo articolo, Raspberry Pi VIDEOSORVEGLIANZA, vedremo come è facile e semplice la realizzazione, della videosorveglianza con il Raspberry Pi (vers. 2 o 3). Cosa ci occorre? Il Raspberry Pi, una WebCam (o più WebCam) su porta USB e il software di interfaccia web motionEye di Calin Crisan, controllato direttamente da Web (Firefox Chrome, ecc.) che trasforma il Raspberry Pi nel nostro sistema di videosorveglianza. (sito web dell’autore di MotionEye https://github.com/ccrisan/motioneye )

Possiamo abilitare la videosorveglianza, sul Raspberry Pi con Sistema Operativo Raspbian, già installato o creare una microSD, già pronta e configurata per un Raspberry Pi dedicato (motionEyeOS), “esclusivamente” alla videosorveglianza, circa 72 Mb, già pronta su microSD 8Gb o maggiore per la registrazione delle riprese e fare delle prove  e successivamente decidere cosa è meglio per le nostre necessità. Segue il LINK per scaricare le immagini delle varie versioni Hardware (Banana Pi, Odroid C1,C2 XU4, Pine 64, Raspberry Pi 1,2,3), di motionEyeOS già pronte per essere utilizzate per la creazione della microSD.

Downloads

Questo è il risultato dopo aver realizzata la microSD di motionEyeOS e inserita nel Raspberry Pi con una WebCam collegata su USB e immediatamente controllata via Web browser digitando l’IP a cui si è collegato il Raspberry Pi alla rete L.A.N. (es. 192.168.1.59 direttamente nell’ url del browser).

aggiunta di una WebCam

L’accesso da remoto alla videosorveglianza è possibile solo con le credenziali (nome utente e password)

La configurazione del sistema è molto intuitivo, anche se in lingua inglese ed è stata provata e testata dal sottoscritto e funzione egregiamente, consiglio una WebCam con una risoluzione di 720p, minimo, risoluzioni più basse danno risultati scadenti a livello di qualità delle immagini riprese.

Questa è la procedura presente sul sito dell’autore, per l’installazione su sistema operativo Raspbian già presente su Raspberry Pi e integrarlo con il software motionEye.

 (Sito web dell’autore di motionEye, Calin Crisan  https://github.com/ccrisan/motioneye )

Installazione manuale del software motionEye

Prima di procedere

  • Queste istruzioni si applicano solo a Raspbian aggiornato, il distribuzione ufficiale Raspberry PI.
  • Tutti i comandi richiedono  i diritti di root ; usare sudo prima di ogni comando o diventare root usando sudo -i .
  • Se si desidera utilizzare il modulo della fotocamera CSI per il Raspberry PI, è necessario aggiungere bcm2835-v4l2 a /etc/modules e riavviare.

Istruzioni

  1. Come sapete probabilmente, ffmpeg manca dal Repository ufficiale Debian. Inoltre, la variante offerta da deb-multimedia.org non funziona più con Raspbian dopo gli aggiornamenti recenti. Digitare il comando che segue dal terminale per installareffmpeg :
     wget https://github.com/ccrisan/motioneye/wiki/precompiled/ffmpeg_3.1.1-1_armhf.deb dpkg -i ffmpeg_3.1.1-1_armhf.deb

    Nota : Se l’utente ha già aggiunto il rep-deb-multimedia repo al tuo sistema e ha installato la versione di ffmpeg, dovrai rimuovere il repo dalle tue risorse e eseguire i seguenti comandi per rimuovere le relative librerie:

     apt-get remove libavcodec-extra-56 libavformat56 libavresample2 libavutil54
  2. Installare le dipendenze dai repository:
     apt-get install python-pip python-dev curl libssl-dev libcurl4-openssl-dev libjpeg-dev libx264-142 libavcodec56 libavformat56 libmysqlclient18 libswscale3 libpq5

    nota : v4l-utils sembra essere preinstallato sui sistemi Raspbian; se non lo è, installarlo

  3. Installare il motion :
     wget https://github.com/Motion-Project/motion/releases/download/release-4.0.1/pi_jessie_motion_4.0.1-1_armhf.deb dpkg -i pi_jessie_motion_4.0.1-1_armhf.deb

    Nota : Tutti i binari ufficiali precompilati di movimento possono essere trovati qui .

  4. Installare motioneye , che avvia automaticamente le dipendenze di Python ( tornado , jinja2 , pillow e pycurl ):
     pip install motioneye
  5. Preparare la directory di configurazione:
     mkdir -p /etc/motioneye cp /usr/local/share/motioneye/extra/motioneye.conf.sample /etc/motioneye/motioneye.conf
  6. Preparare la directory dei supporti:
     mkdir -p /var/lib/motioneye
  7. Aggiungere uno script init, configurarlo per eseguire all’avvio e avviare il server motionEye :
     cp /usr/local/share/motioneye/extra/motioneye.systemd-unit-local /etc/systemd/system/motioneye.service systemctl daemon-reload systemctl enable motioneye systemctl start motioneye
  8. Per eseguire l’aggiornamento alla versione più recente di motionEye, è sufficiente emettere:
     pip install motioneye --upgrade systemctl restart motioneye

Occhio ai ladri! Adesso possiamo vederli.

73 da Antonio IU8CRI

 

Precedente Raspberry Pi IP fisso in rete L.A.N. Successivo Raspberry Pi CONTROLLO 8 RELE 10A con Android