RASPBERRY PI 3 – IMMAGINE PRONTA PER STAZIONE RADIO WEBSDR

Dall’aprile 2018, il browser Chrome è riluttante a riprodurre l’audio sui siti WebSDR. Se utilizzi Chrome e non hai audio sui siti WebSDR, una soluzione alternativa è di disattivare la nuova norma di autoplay di Chrome, digitando chrome: // flags / # policy-autoplay nella barra di navigazione e modificando questa impostazione da Predefinito a Nessun gesto è richiesto all’utente. (Per rendere attive le modifiche è richiesto il riavvio del browser).

RASPBERRY PI 3 – IMMAGINE PRONTA PER STAZIONE WEBSDR. Ho preparato un’immagine su microSD per Raspberry Pi3 (16 Gb) della mia stazione radio WebSDR pronta per essere usata, il software WebSDR, va richiesto direttamente a Pieter-Tjerk de Boer, i riferimenti sono sul sito web websdr.org, la richiesta va inviata a PA3FWM, leggere queste informazioni frequently asked questions e fare richiesta via e-mail, motivando anche la richiesta, non è necessario essere radioamatori, chiunque può fare richiesta. Leggere bene cosa richiede l’autore per considerare la vostra richiesta.

COSA VI SERVE PER ATTIVARE L’IMMAGINE DELLA MICROSD

  • Un raspberry Pi 3
  • Una Dongle RTL2832 USB
  • Una microSD da 16 Gb classe 10
  • Una connessione ad Internet

E così è ancora più facile costruire la nostra radio ricevente WebSDR con la microSD che contiene l’immagine per Raspberry Pi 3, con Debian 9 e tutte le librerie e i driver necessari al corretto funzionamento della WebSDR. L’immagine (2,4Gb) può essere scaricata dal seguente LINK e dopo averla decompressa, trasferirla su microSD con il software di riferimento, per Windows Win32DiskImager  LINKe per Mac OS è ApplePi-Baker LINK . L’ MD5 del file “La tua WebSDR pronta all’uso.img.zip” è 4796a64de481fb39d8b9a25aa5e0f38a . 

Invece l’MD5 del file “La tua WebSDR pronta all’uso.img” decompresso (15,49 Gb) è 145150a97f807a0f72fd53e2393794a1

L’immagine una volta decompressa, insieme al file scaricato .zip, occupano quasi 20 Gb di spazio sull’Hard Disk, se non si ha a disposizione tale spazio, alla fine l’immagine decompressa può sicuramente essere corrotta perché incompleta. Consiglio di verificare l’MD5 anche del file decompresso che adesso ho riportato sopra per avere la certezza che il file decompresso sia integro. L’operazione di decompressione dura diversi minuti anche in funzione della velocità sia del processore del PC  che dell’Hard Disk.  

Da questo link è possibile scaricare il software di verifica MD5 per Windows WinMD5 Freeware Download  e da questo link la versione per Mac MD5 Mac

Una volta inserita la microSD nel Raspberry Pi 3 e collegato alla rete L.A.N. tramite cavo e alimentato con i 5V 2,5 A, ci si può collegare, tramite VNC alla porta 5900 con la password “iu8cri” il mio nominativo, per cui si può fare a meno anche di collegare il Raspberry Pi 3, al monitor.

  • Individuare facendo una scansione della rete L.A.N. l’IP assegnato al Raspberry Pi
  • VNC porta 5900 password “iu8cri”
  • Password amministratore “iu8cri”
  • Password per XFE in modalità ROOT “iu8cri”

Buon lavoro di configurazione della WebSDR e saluti da Antonio IU8CRI.

P.S. leggere l’articolo “3° CAPITOLO – COSTRUIRE UNA STAZIONE RICEVENTE WEBSDR SU RASPBERRY PI3” per completare la configurazione della WebSDR.

3° CAPITOLO – COSTRUIRE UNA STAZIONE RICEVENTE WEBSDR SU RASPBERRY PI3

 

Precedente 3° CAPITOLO – COSTRUIRE UNA STAZIONE RICEVENTE WEBSDR SU RASPBERRY PI3 Successivo Radioamatori nel 2018 da "Fuori TG" del TG3 10/5/2018

2 commenti su “RASPBERRY PI 3 – IMMAGINE PRONTA PER STAZIONE RADIO WEBSDR

  1. Carlo il said:

    Grazie Amtonio, ma l’immagine risulta danneggiata.
    Carlo

    • L’MD5 del file “La tua WebSDR pronta all’uso.img” decompresso (15,49 Gb) è 145150a97f807a0f72fd53e2393794a1

      L’immagine una volta decompressa, insieme al file scaricato .zip, occupano quasi 20 Gb di spazio sull’Hard Disk, se non si ha a disposizione tale spazio, alla fine l’immagine decompressa può sicuramente essere corrotta perché incompleta. Consiglio di verificare l’MD5 anche del file decompresso che adesso ho riportato sopra per avere la certezza che lo stesso sia integro. L’operazione di decompressione dura diversi minuti, anche in funzione della velocità sia del processore del PC,  che dell’Hard Disk. Inoltre ho scaricato personalmente l’immagine dal server e dopo averla decompressa, l’ho messa su microSD e inserita nel Raspberry Pi 3, che si è avviato perfettamente senza problemi. Quindi posso affermare con certezza oggettiva che l’immagine è integra e non corrotta. 73 da Antonio IU8CRI   

I commenti sono chiusi.