Gruppo di Continuità Elettrica Statico

Gruppo di Continuità Elettrica Statico. Le interruzione elettriche della rete ENEL, sono la fonte principale dei guasti delle apparecchiature elettroniche. Le extra correnti di chiusura e di apertura (cioè quando va via la corrente e quindi ritorna)  della rete elettrica provocano transienti cosi elevati di tensione, tali da creare danni alle nostre apparecchiature elettroniche. Una soluzione valida (che io utilizzo da oltre venti anni, senza subire nessun danno da rete elettrica) è l’uso del gruppo di continuità elettrica statico. Una riserva di energia indipendente dalla rete elettrica, l’apparato al suo interno deve avere un minimo di caratteristiche tecniche:

  1. Regolatore automatico della tensione di uscita (+/- 2%) in effetti ha uno stabilizzatore di tensione che in alcune installazione risolve il problema delle tensioni di rete sotto il minimo stabilito per l’uso corretto delle apparecchiature (180 V minimi e 250 V massimi). Per cui siamo protetti anche dai transienti, quegli innalzamenti repentini della tensione di rete. La tensione elettrica, oggi in Italia e normalizzata a 230 V.
  2. Soppressore di sovratensione su rete L.A.N. (blocca i transienti sulla rete LAN)
  3. Filtro di rete contro i disturbi
  4. Onda sinusoidale di uscita
  5. Tempo d’intervento inferiore a 100 ms
  6. Lunga durata delle batterie

Queste caratteristiche non sono presenti sui gruppi di continuità da 50 euro ad onda quadra (non sinusoidale) e con durata di 4-5 minuti al massimo carico (cinesi), sono soldi buttati.

I costruttori di gruppi di continuità, di solito danno un valore della potenza, espressa in VA (Volt/Ampere) che è diverso dal W (watt). 500 VA non sono 500W ma di meno (500/1,6= 312W circa).

Io uso da oltre venti anni gruppi di continuità (senza fare pubblicità perchè non ne ha bisogno) della APC, ho uno Smart UPS da 1500 VA con cui alimento la Stazione Radio ( modem fibra, fax, stampante laser e due PC Mac e tutti i ricetrasmettitori, alimentatori e lineari che ho) e il secondo da 1000VA collegato esclusivamente al PC Mac i7 e ai vari Raspberry accesi H24,  e un APC 1000 VA (non smart, non stabilizzato) collegato solo all’impianto di illuminazione, che è separato dalle prese di corrente (lampada accesa in stazione radio, va via la corrente resta accesa, se è spenta resta spenta). Tutti sono sempre accesi da oltre 20 anni H24, ho cambiato le batterie al piombo ogni 4/5 anni e circa un anno fa ho installato sul 1500 VA due batterie esterne da 12V 30Ah collegate in serie al gel, raddoppiando l’autonomia.

Questi apparecchi della APC vanno oltre le specifiche che potremmo chiedere e il modello che segue è acquistabile presso Amazon al presso scontato di euro 187,31 rispetto a quello di listino di euro 219,59 LINK Amazon. Le caratteristiche sono eccellenti, sostituzione del gruppo di continuità, se guasto, nei 2 anni di garanzia.

APC Smart-UPS SC 420 VA, 230 V

Runtime (max):5.5 min A completamente carica,

Tecnologia:Piombo, Altezza:17 cm,

Peso:9 kg, Profondità:37 cm, Larghezza:12 cm,

Gamma di tensione in ingresso:160 – 286 V c.a.,

Gamma di tensione in ingresso (regolabile):151 – 302 V c.a.,

Dettagli sui connettori di alimentazione:4 x standard elettrico IEC 320 (EN 60320) C13,

Tecnologia UPS:Alimentazione su richiesta, Valutazione efficienza energetica:320 Joules,

Soppressione transienti:Sì,

Tensione in uscita:230 V c.a. V,

Capacità di alimentazione: 260 Watt / 420 VA,

Connettori di ingresso:1 x standard elettrico IEC 320 (EN 60320) C14,

Soppressore di sovratensione: Ethernet 10/100Base-TX – RJ-45,

Tensione in ingresso:230 V c.a. V,

Frequenza necessaria:50/60 Hz,

Interfacce:1 x RS-232 – D-Sub 9 pin (DB-9), Tipo di dispositivo:UPS – esterno, Colore:Grigio, Tipo di unità batteria:Modulo plug-in, Standard di conformità:Con certificazione FCC Classe B, CSA, NOM, UL 1449, UL 1778, FCC Part 15,

Caratteristiche:Allarme acustico,

Cavi inclusi:1 x cavo di alimentazione – integrato – 1.8 m Š 1 x cavo seriale,

Umidità ambiente operativo:0 – 95%,

Temperatura min esercizio:0 °C, Temperatura max esercizio:40 °C

Caratteristiche e specifiche tecniche dalla casa madre LINK

Mentre scrivo, siamo nel mese di ottobre, alle porte dell’inverno con tutte le problematiche che ci porta poi anche il maltempo, con temporali e continue interruzione elettriche oltre alle fulminazioni che veicola la rete elettrica.

73 da Antonio IU8CRI

 

Precedente WINDOM - Dipolo asimmetrico 40-20-10 metri Successivo HTTPS: attivata la connessione sicura per questo blog