BlueDV versione Linux su Raspberry PI3

Di recente è stata rilasciata da PA7LIM l’ultima release di BlueDV in versione Beta sia per Windows (Link Download Windows) che per Linux ( Link Download Linux ) , vedremo in questo articolo come installare la versione Linux sul nostro Raspberry PI3 in modo semplice e veloce. La novità che include ques’ultima versione è la frequenza unica di ricezione e trasmissione, i protocolli supportati sono: DSTAR ( DEXTRA, DPLUS, DCS ), FUSION ( YSF, FCS ) e DMR ( Brandmeister, DMR+ ) (come nell’MMDVM Host) con la possibilità di selezionare quale protocollo utilizzare, ed eventualmente cambiarlo manualmente o addirittura spegnere la ricezione di flussi di dati da quel sistema digitale (D-Star, DMR e C4FM). L’hardware necessario per l’installazione Linux, sarà il Raspberry PI3, la  DVMEGA con il BlueStack, avendo la possibilità di collegare la DVMEGA e il BlueStack direttamente alla porta USB del Raspberry (è necessario aggiornare il firmware della DVMEGA alla versione 3.14). Leggi il mio articolo su come aggiornare il Firmware della DVMEGA con il BlueStack collegandolo al PC tramite USB “Firmware 3.14 DVMEGA e BlueStack – Aggiornamento”.

Il Setup, ovviamente si presenta in modo diverso rispetto alle versioni precedenti di BlueDV ed è come al solito intuitivo e funzionale.

Questa è la procedura per Installare BlueDV in ambiente Linux e quindi su nostro Raspberry PI 3: Il Software necessario lo possiamo scaricare dal seguente sito:  ( http://software.pa7lim.nl/BlueDV/BETA/Linux/ ), verificare se una volta collegata la DVMEGA con il BlueStack su una porta USB del Raspberry, venga creata la periferica ttyUSB0, si può controllare la sua esistenza, nella cartella di sistema “dev” (trovermo un file con nome ttyUSB0 e dimensione 0).

  • se occorrono maggiori chiarimenti su mono li troviamo al seguente link : MONO install
  • sudo apt-get -y install mono-complete
  • sudo mkdir -p /usr/local/bluedv
  • Copiare il file ZIP BlueDV-Linux-09349-BETA.zip in /usr/local/bluedv
  • sudo unzip BlueDV-Linux-09349-BETA.zip -d /usr/local/bluedv
  • Per avviare il programma:
  • cd /usr/local/bluedv
  • sudo bash
  • mono BlueDV.exe

Per creare un un link di avvio con icona, posizionarsi sul desktop e dare il comando da terminale cd /home/$USER/Desktop, usando il vostro editor preferito (per esempio nano da terminale), create un nuovo file chiamato BlueDV.desktop, inserire il contenuto che segue e salvatelo nella cartella /usr/share/applications ( usando i diritti di root);

[Desktop Entry]
GenericName=BlueDV HotSpot Software
Name=BlueDV
Comment=BlueDV HotSpot Software
Exec=sh -c "cd /usr/local/bluedv/; sudo mono BlueDV.exe"
Terminal=false
Type=Application
Categories=Network;WebBrowser;
Icon=/usr/local/bluedv/BlueDV.ico

Uso la nuova versione di BlueDV Linux, nella postazione di casa con i tre apparti (ID-51 per il D-Star, Retevis MD380 per il DMR e l’FT2D Yaesu per il FUSION, più indietro l’UP4DAR, trasmissione (un pò scura la foto):

La DVMEGA con il BlueStack collegata al Raspberry PI3, il tutto è collocato nella mia stazione radio (3° Piano) e da casa (1° Piano) tramite VNC collegato alla mia rete locale controllo il programma BlueDV per Linux.

!! Attenzione, alimentare il Raspberry con un alimentatore da 5V in grado di erogore H24/24, oltre 2 Ampere perchè sulla porta USB del Raspberry, vi è collegato la DVMEGA con il BlueStack, usare un cavo di alimentazione verso il Raspberry, con presa micro USB, di qualità altrimenti vi saranno cadute di tensione che potrebbero creare riavvii di tutto l’insieme!!

73 de IU8CRI

Precedente Indicatore della Propagazione WSPR 2 .0 Successivo DVMEGA flash del firmware con ARDUINO Uno