ACCORDATORE DI ANTENNA DA PALO E DIPOLO ASIMMETRICO WINDOM

L’ANTENNA E L’ACCORDATORE INTERNO RTX

Yaesu FT-450 con accordatore d’antenna interno.

I compromessi sull’installazione delle antenne sono sempre difficili, per il radioamatore, che spesso non ha tutte le condizioni necessarie, per installare le antenne che vorrebbe e nelle condizioni ideali. Manca lo spazio, non vi è la possibilità di installare un traliccio per avere un dipolo direttivo e tante altre situazioni che impediscono di operare su tutta la gamma HF.

Una situazione tipica di molti colleghi radioamatori, che devono adattare le proprie entenne allo spazio che hanno a disposizione. Io personalmente ho installato una Morgain accorciata autocostruita 10 mt di lunghezza (LINK al mio articolo) 40/80 metri, adesso, collegata alle mie stazioni in ricezione H24 (WebSDR e KiwiSDR) con non poche difficoltà logistiche di installazione sul tetto del condominio.

Una richiesta che ho avuto di recente dall’amico Antonio Russo e collega IW8DGZ, è la progettazione di un dipolo multibanda, dall’ingombro ridotto ( massimo 6 metri a braccio dice l’amico) con il quale poter operare su diverse bande 10 – 11 – 12 – 15 – 17 – 20 metri. La scelta del dipolo non può che cadere su un dipolo asimmetrico Windom (LINK al mio articolo) che risuona bene su tante bande e può avere misure e costi molto contenuti, con una facile realizzazione, anche poco impegnativa. Può essere usato tranquillamente l’accordatore interno dell’apparato o un accordatore esterno ( MFJ-962D mio articolo) per avere un migliore SWR.

ACCORDATORE DA PALO O ESTERNO, VICINISSIMO ALL’ANTENNA NEL PUNTO DI ALIMENTAZIONE RF

Accordatore da palo LDG RT100.
Accordatore da palo LDG RT100.

La scelta dell’accordatore da palo, che rispetto all’ ATU collegato dopo il trasmettitore o contenuto al suo interno, ha caratteristiche e specifche diverse e che meglio si adattano alle esigenze di operare su diverse bande con un basso SWR (Rapporto onde stazionarie) e in condizioni particolari di dislocazione e distanza tra le antenne e il trasmettitore.

LDG-RT100 ACCORDATORE AUTOMATICO ESTERNO DA PALO.

Il mercato offre tanti accordatori da polo, ad esempio, LDG-RT100 + RC-100 – ACCORDATORE AUTOMATICO ESTERNO DA PALO + CONTROLLER (LINK venditore) può essere un giusto compromesso, con un rapporto prezzo/prestazione abordabile, inoltre offre la memorizzazione di 2000 accordature già pronte e fruibili in meno di 0,1 secondi per quelle già memorizzate e circa 6 secondi per le nuove accordature, l’alimentazione e il controllo da remoto avviene direttamente dal cavo coassiale d’antenna. Accorda da 4 a 800 ohm d’impedenza, da 16 a 150 su 6 mt di lunghezza dell’antenna e da 16 a 3200 ohm con balun 4:1 opzionale, frequenza operativa da 1.8 to 54.0 MHz (User Manual LINK).

Controller RT-100
Installazione a polo accordatore RT-100

Da Wikipedia:

Un accordatore d’antenna (in inglese antenna tuner o ATUAntenna Tuning Unit) è un dispositivo che ha la funzione di adattare fra loro l’impedenza di un’antenna e quella di uscita di un trasmettitore o di ingresso di un ricevitore ad una determinata frequenza.

Un moderno accordatore d’antenna per radioamatori.

Normalmente l’impedenza IN/OUT dei ricetrasmettitori commerciali è pari a 50 ohm. L’accordatore quindi sarebbe inutile se la frequenza di risonanza dell’antenna fosse quella esatta di lavoro dell’apparecchiatura rispettando l’impedenza di 50 ohm. Ma questa è una situazione puramente teorica poiché vanno anche considerati la situazione ambientale ed il tipo di installazione. Non esistono quindi modelli unici, ma solo modelli di riferimento che di volta in volta vanno adattati al bisogno.

Buon accordatura da Antonio IU8CRI.

Articoli correlati:

 

Accordatore d’antenna – MFJ-962D

 

WINDOM – Dipolo asimmetrico 40-20-10 metri

UNUN 4:1 da 1500 W – Canna da pesca

Mia autocostruzione antenna Morgain (accorciata solo 10 mt di lung.) gamma 80/40 m – Collegata a mia Stazione Radio KiwiSDR

 

 

 

 

Precedente IL 5G MA FA VERAMENTE MALE ? IN ITALIA L'IRRADIAZIONE ELETTROMEGNATICA NON POTRA' SUPERARE I 6 VOLT/METRO - ASSOCIAZIONE MARCONI I RADIOAMATORI Successivo Come Ricevere la TV in 4K UHD? PRIMA PARTE